Aggregatore Risorse

Bici da strada
Ciclovie

Bike & Beer con bimbi a bordo

Difficoltà
Facile
Dislivello
70 metri
Distanza
20,7 km
Itinerario semplice adatto a tutta la famiglia tra percorsi ciclabili antichi mulini e degustazione in birrificio
Partenza Torgiano
Arrivo Torgiano
Distanza 20,7 km 
Dislivello 70 m
Difficoltà facile, percorso principalmente pianeggiante
A chi è adatto adatto a tutti, anche a famiglie con bambini
Bici consigliata city-bike, MTB, gravel, e-bike
Durata 1,53 min 

 

Escursione ad anello su percorso per la maggior parte pianeggiante, con partenza dal centro di Torgiano (PG) presso il parcheggio La Torre (nel parcheggio è presente un punto di ricarica auto elettrica) nei pressi della Torre Baglioni, simbolo del borgo di Torgiano che rappresenta l'emblema della città medievale.

Fino alla metà del XV secolo, la Torre Baglioni infatti costituiva l'ingresso di una zona doganale, dove confluivano le merci e i prodotti di una vasta area del centro Italia che attraverso il corso del Tevere si imbarcavano per Roma. Superata la Torre Baglioni, da poco ristrutturata, ci si dirige verso Corso Vittorio Emanuele II, via principale del centro storico di Torgiano. Superato il Palazzo Comunale (a sinistra) e l’Oratorio di Sant’Antonio (sulla destra) - edificato nel XV secolo, in concomitanza con la fondazione della Confraternita di Sant'Antonio, dove all'esterno, si può ammirare un affresco cinquecentesco raffigurante la "Madonna col Bambino", attribuito alla scuola di Domenico Alfani, noto pittore perugino della prima metà del XVI secolo, allievo di Raffaello - si procede fino al termine del Corso, dove una curva a gomito a sinistra ci porta su Via Tiradossi, da dove è possibile accedere, svoltando a destra in discesa dopo circa 200 metri, al Parco Fluviale del Tevere, un suggestivo percorso che si snoda lungo il fiume Tevere fino al punto della confluenza con il Chiascio.

Questa zona detta "Parco dei Mulini" o "dei due fiumi" è oggi un parco fluviale, che trae il proprio nome dalla presenza di antichi mulini per la macinazione del grano e delle olive, ancora ben visibili lungo il percorso. Al termine della discesa si prende a destra sulla strada asfaltata in mezzo al verde, per circa 500 mt, per poi svoltare subito dopo Via Tevere a destra.

Il panorama si apre sulla campagna, mentre il percorso prosegue fino ad attraversare la Strada Provinciale SP403. Appena superato l’attraversamento si prosegue dritto  sulla strada sterrata dove si inizia un giro intorno ad un grande vigneto. La sterrata permette di ammirare il borgo di Torgiano da sotto, costeggiando Via Perugia, tenendo sempre la destra, si chiude il giro intorno al grande vigneto per tornare ad attraversare la Strada Provinciale SP403, percorrendo una piccola parte della strada già fatta all’andata (circa 400 metri), fino alla deviazione a destra che porta a costeggiare sempre più da vicino il Fiume Tevere su strada sterrata, raggiungendo la confluenza tra i fiumi Tevere e Chiascio.

Su strada sterrata si prosegue ora lungo il corso del Fiume Chiascio costeggiando gli antichi molini di cui il territorio è ricco: il Molino della Palazzetta ancora oggi attivo come Molino Silvestri, con l'antico metodo della forza motrice dell'acqua e con macine di pietra che permettono di produrre fior di farina, crusca, tritello e trivellino; è collocato all’interno di quello che si può ritenere un raro reperto della più antica tradizione storica e culturale di questa regione: l’unica torre trecentesca in Umbria che si erge in mezzo all’acqua per circa tre piani. A monte del Ponte di Rosciano, troviamo il Molino, ora proprietà Orcidi, trasformato in abitazione privata dopo la deviazione ottocentesca del corso del Chiascio; a valle del ponte, con torre medievale, sorgeva un mulino per il grano. Prima di arrivare nei pressi del Ponte di Rosciano si possono ammirare le cascate del Fiume Chiascio e la Spiaggetta. Più avanti, si gira a sinistra su Via dei Mulini per poi risalire a sinistra su via Olivello da dove si torna al parcheggio La Torre.

Da qui si prosegue ripercorrendo il percorso verde tra Ponte nuovo e Deruta, costeggiando campi coltivati e ripercorrendo anche se solo in parte, la ciclovia del Tevere, che da Deruta porta a Marsciano e Todi. 

Abbandoneremo la la ciclovia solo per rientrare alla visita dello storico Birrificio - BIRRA PERUGIA.  

Fabbrica Birra Perugia è un marchio storico, fondato nel 1875 e riavviato in chiave contemporanea nel 2013, che vede un connubio tra passione per la birra e amore per il proprio territorio. Tanto da diventare nel 2016 BIRRIFICIO DELL'ANNO.

All'interno vi si possono degustare varie linee di birre, tra cui, emblema del nostro itinerario la birra KIASCIO.  New entry del birrificio racconta di acqua e frumento a KM 2.